Perché redigere un attestato di prestazione energetica?

PER UN’ANALISI DELLO STATO DELL’EDIFICIO:
– Grazie all’attestato di prestazione energetica si ottiene una valutazione globale dello stato dell’edificio sotto il profilo energetico.
– La valutazione è effettuata da un esperto indipendente che indica le misure di risanamento atte a ridurre il consumo energetico.
– L’APE illustra le possibili misure di risparmio energetico e il potenziale di ottimizzazione: ad es. nuove finestre, isolamento del tetto, risanamento della facciata o dell’intero edificio, sostituzione delle installazioni tecniche, installazione di impianti a fonti rinnovabili, ecc.
DOPO IL RISANAMENTO DELL’EDIFICIO:
– Appena conclusi i lavori di risanamento conviene verificare se le misure adottate corrispondono ai criteri posti.
– Un attestato di prestazione energetica può essere aggiornato in maniera semplice una volta conclusi i lavori di risanamento.
– L’attestato di prestazione energetica illustra le prestazioni energetiche dell’edificio rinnovato, anche in confronto a edifici nuovi.
PER AFFITTARE APPARTAMENTI:
– Gli appartamenti ben isolati presentano spese accessorie esigue.
– Il certificato energetico accresce l’attrattiva degli appartamenti da affittare.
– Un appartamento attribuito alla classe energetica A o B, comunque minore rispetto ad altri, garantisce un elevato comfort termico.
PER COMPERARE O VENDERE UN IMMOBILE:
– Il costante aumento del prezzo dell’energia (in particolare dei combustibili fossili) permette di giustificare un maggior prezzo di vendita per gli edifici caratterizzati da uno standard energetico buono. Grazie all’attestato di prestazione energetica questo standard può essere comprovato.
– Si raccomanda di non acquistare edifici sprovvisti di attestato di prestazione energetica. Essi potrebbero infatti palesare lacune sotto il profilo energetico e comportare costi energetici elevati.
Attenzione: edifici certificati in classe A o B, senza che vi sia produzione di energia da fonti rinnovabili, difficilmente sono stati valutati in modo corrretto.
PER UNA FUNZIONE DI INTERESSE PUBBLICO:
– l’attestato di prestazione energetica è depositato dal tecnico entro 15 giorni dalla sua emissione alla Regione per competenza territoriale. Alla Regione è affidato il compito di creare un catasto energetico territoriale e studiare, sulla base dello stato energetico del parco edilizio regionale, politiche energetiche mirate per conseguire il miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici attraverso contributi, finanziamenti ed incentivi regionali, nazionali e comunitari.
Oltre all’APE, su richiesta e senza ulteriori costi, sulla base delle informazioni reperite, si sottopone a verifica termo igrometrica l’edificio e a verifica termografica per l’individuazione dei ponti termici. Con questi tipi di verifica, che comunque per le nuove abitazioni sono fatte in fase di progetto (la termoigrometrica si spera), valuta la possibilità che possa crearsi della condensa sulle pareti. Tale condensa col tempo dà vita al fastidioso fenomeno della muffa. Ciò può essere dovuto sia ad un cattivo isolamento delle pareti o di parti di esse, sia ad una cattiva ventilazione (che per legge è obbligatorio sia prevista in fase di progetto), con il risultato di un’aria ambiente troppo umida che di certo non è benefica alla salute delle persone che vi abitano. Vale la pena ricordare che le cause intentate dagli acquirenti nei confronti dei costruttori per inosservanza delle norme, ad esempio con la conseguenza di comparsa di muffa, anche a distanza di anni, di recente stanno sempre più prendendo piede e si risolvono sempre dalla parte degli acquirenti. Si sottolinea che la posa di miracolose pitture antimuffa non risolve il problema, ma lo rimanda.
Infine, è bene sottolineare che quanto esposto nel presente testo (laddove non indicato diversamente) trova riscontro in normative e leggi, ma soprattutto nella serietà del professionista.
Prestazione Energetica
Perchè redigere un APE
Quando è obbligatorio redigere un APE?
Come si effettua un’attestato di prestazione energetica
Quali edifici sono soggetti a certificazione energetica?
Il Soggetto Certificatore e il Metodo di Calcolo
Raccomandazioni o Interventi Migliorativi
Riconoscere un APE non a norma

Faq – Domande frequenti sull’APE
Competenze specifiche dell’Ing. Enrico Ninarello
I rischi per il venditore o locatore

Approfondimento
Parcella – Costo dell’attestato di prestazione energetica in Calabria
Esempio di attestato di prestazione energetica
Tutti gli articoli e le news sulla Certificazione Energetica
Ottieni un preventivo